Biografia

BiografiaDavide Daloisio, è un giovane scrittore, conosciuto anche con il soprannome di famiglia, Davide Biglioncino Daloisio.

Nasce a Mesagne (Brindisi), una città dell’Alto-Salento pugliese, il 13 Febbraio 1990.

Sin da giovanissimo risulta un ragazzo molto sveglio e curioso. Alla scrittura si avvicina nell’età adolescenziale e si innamora per caso. Un giorno apre un vecchio “Sussidiario”, dinnanzi a se si cela la prima pagina di una vecchia edizione del noto quotidiano “La Repubblica”, per Davide è un colpo di fulmine. Alla prematura età di 14 anni si avvicina al mondo del giornalismo, anche grazie all’aiuto di giornalisti noti come Marco Argentiere (Il Sole 24 Ore, Demo, Il Ragno) e il prof. Giuseppe Messe (Corriere dello Sport,Gazzetta del Mezzogiorno, Senzacolonne, Mesagnesera) . Con quest’ultimo riuscirà a svilluppare appieno la sua passione verso la scrittura, riuscendo ad apprezzare tutti i pro e i contro del mestiere. Negli anni sviluppa collaborazioni anche con Tranquillino Cavallo (Il Nuovo Quotidiano di Puglia, Il Gazzettino di Brindisi).

Veste il ruolo di web designer e addetto stampa per il Mesagne Calcio dal 2005 al 2009, sviluppando il suo amore verso la cronaca sportiva e calcistica nello specifico.

A soli 16 anni approda in radio e in televisione come commentatore e corrispondente sportivo per l’emittente locale “TeleRadioCittàBianca” (T.R.C.B.), avendo anche qualche breve collaborazione con l’emittente satellitare “PugliaTvChannel”. L’avventura televisiva finisce e Davide, con questo episodio, conosce la realtà del Sud nella sua faccia peggiore. Il licenziamento arriva forse nel momento più bello della sua vita, incomprensibilmente e senza motivazione.

Il giovane continua a scrivere, non si arrende e dopo anni di scrittura nel 2007 inizia a coltivare la scrittura narrativa. Molti sono i racconti e i libri che scrive ma per scelta non pubblica. Nell’estate del 2009 matura l’idea di dedicarsi seriamente alla scrittura di romanzi e libri d’inchiesta. Nell’estate del 2010 riesce a trovare la sua espressione anche nella poesia. Nel Marzo 2011 inizia a collaborare con il prof. Giuseppe Messe ed Emanuele Rosato, curando il giornale cartaceo e il portale web del noto “Mesagnesera”. Nello stesso periodo inizia a collaborare con “Mesagne.Tv” per vari servizi radio-televisivi sul web. Tra le collaborazioni di prestigio c’è anche quella con l’ “Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano” nell’ambito del progetto “Generatività”, in cui è stato pubblicato il suo saggio intitolato “Giovani senza limiti”. Il suo primo lavoro, prossimo all’uscita, è un romanzo che racconta la storia del nonno, una figura affascinante, che ha segnato tutta la crescita umana del giovane. Il 27 Aprile 2011, Davide vince con grande sorpresa il suo primo concorso letterario nella sezione Poesia del Premio Nazionale “L’ Italia: Nata per Unire”, con il 1° posto del componimento “Come il Cielo Ama la Terra”.Dal Novembre 2011 firma una serie di articoli a tema su “Premier”, una rivista-magazine della sua città natale. L’ 11 Dicembre 2011 riceve una Menzione Speciale per la poesia “Vorrei poter Sognare” nell’ ambito del Premio Nazionale “Città di Mesagne”.
Nello stesso mese collabora per varie pubblicazioni sul noto quotidiano del Grande Salento “Senzacolonne”. Nell’Aprile del 2012 firma i pezzi per il ritorno on line di www.mesagnesera.it
il 27 Aprile 2012 affianca lo storico, prof. Enzo Poci, in un Convegno di Studi di Dialettologia organizzato dalla Società Storia Patria di Puglia, interpretando delle satire del ‘900.

il 13 Marzo 2017 ridà vita all’Accademia Messapiensis, anche conosciuta come Accademia degli Affumicati.

Il 17 Febbraio 2018 entra a far parte del Cenacolo Poetico “G.Pascoli”, che raccoglie i migliori poeti del Salento.