Limone: un frutto dalle mille proprietà

 

Il limone è presente in numerose ricette della cucina italiana ed è perfino utilizzato per curare e prevenire numerose patologie.

Il LimoneIl primo frutto che oggi andremo a scoprire è il limone. Il limone è molto versatile infatti è presente in numerose ricette della cucina italiana, è utilizzato infatti come bevanda dissetante o per condire i secondi piatti come carne e verdura di contorno, fino ad arrivare ai dolci. Sappiamo che le origini storiche del limone portano in Cina, infatti qui si sono avuti le prime coltivazioni di cui si hanno notizie. Anche nella vicina Birmania e nell’India nello stesso periodo la coltura del limone era già rigogliosa. in Italia arriveranno solo nel 900 d.C. quando in Sicilia vengono introdotte piante di limone a scopo  ornamentale.

Ma come è fatto un limone?

Il limone è un frutto molto versatile infatti viene utilizzato sia in campo domestico, nutrizionale, chimico, farmaceutico, industriale. Per la sua grande rigogliosità ad oggi è coltivato in tutto il mondo, dove il clima lo permette. Un limone è composto dalla buccia, da una parte spugnosa, dalla polpa e dai semi.

  • La buccia è ricca di ghiandole che rilasciano olio e grazie ad essa si producono degli oli essenziali che vengono impiegate nel campo della cosmesi e farmaceutico. La buccia viene anche utilizzata in cucina per alcune ricette, grattugiata per insaporire creme e salse.
  • Nella parte spugnosa troviamo invece i flavonoidi potenti antiossidanti utili per garantire il funzionamento del sistema immunitario, fegato, purificano il sistema cardiovascolare e proteggono il nostro corpo da patologie infiammatorie e in alcuni casi da forme tumorali.
  • La polpa del limone invece si presenta con una struttura a spicchi che al loro interno contengono semi e succo. Il succo di limone viene ricavato proprio dalla polpa, infatti è diffuso il suo utilizzo come bevanda rinfrescante o come condimento in cucina. Il succo del limone e ricco di acido citrico e acido ascorbico. Quest’ultimo è conosciuto con il nome di vitamina C anche per questo il succo di limone  è utilizzato in campo farmaceutico per le note proprietà che ha la vitamina di combattere i sintomi del raffreddore.
  • La parte più piccola del limone sono i semi, qui è contenuta la pectina una fibra vegetale che il nostro organismo non riesce a digerire, nonostante questo è commestibile e fa anche bene al nostro apparato digerente infatti grazie ad essa gli acidi bilici vengono intrappolati ed espulsi attraverso le feci. La pectina inoltre è utilizzata come addensante per preparare marmellate e confetture. Inoltre si estraggono degli oli essenziali che vengono utilizzati in campo industriale per produrre detergenti e saponi.

Quale valore nutrizionale ha il limone?

Innanzitutto c’è da premettere che il limone ha una maggiore proprietà nutritiva appena raccolto, quindi è sempre meglio, se si vuole godere appieno di questo, prendere un frutto fresco. Infatti da alcuni studi è emerso che dopo appena 10 minuti, cioè circa 600 secondi, alcune proprietà e alcune vitamine perdono la loro naturale concentrazione. quindi in circa 100 g di limone troveremo circa 11 cal, circa 90 g di acqua, 2,30 grammi di carboidrati, mezzo grammo di proteine, 2 g di fibre. Oltre questo troviamo sali minerali come potassio, sodio, calcio e ferro; e vitamina A, B, C e PP. Si stima infatti che in un frutto medio è contenuto circa il 50% di fabbisogno quotidiano di vitamina C.

Quali benefici terapeutici ha il limone?

Le proprietà terapeutiche e benefiche del limone sono note dal XVI sec. quando il medico scozzese James Lind consigliò l’utilizzo del frutto contro lo scorbuto. Ad oggi possiamo dire che il limone viste le numerose vitamine che contiene, riesce a rafforzare le difese immunitarie e combatte la febbre, tosse, raffreddore e anche stati influenzali. È un disintossicante naturale e riequilibria l’apparato digerente e se assunto a colazione ha anche proprietà depurative. Inoltre viste le proprietà antiossidanti previene invecchiamento, arteriosclerosi, infarto e numerose varianti di artrite. Aiuta anche a prevenire malattie come la gotta e dell’ iperuricemia. Grazie al suo contenuto di vitamina C è indicato in gravidanza e in fase di allattamento perché può essere determinante per la crescita e la nascita del bambino. è utile per prevenire e controllare malattie infiammatorie e ipertiroidismo. La vitamina A e la vitamina B presente sono importanti per l’equilibrio nervoso, per le funzionalità epatiche, contribuiscono alla rigenerazione della pelle e del cuoio capelluto, infatti dona elasticità alla pelle. La vitamina PP previene dermatiti, contrasta le scariche di diarrea ed è utile persino nel prevenire la demenza. Grazie alla presenza di acido citrico depura il sangue dalle tossine ed abbassa l’acidità gastrica al contrario di quello che si può pensare. Aiuta in casi di piccoli calcoli alla cistifellea, contrasta la nausea se assunto in succo con acqua frizzante. Aiuta i pazienti nella ripresa post-operatoria fluidificando il sangue e agendo come anticoagulante in contrasto ad eventuali trombosi. Cura gli attacchi di asma se annusato con acqua calda, e nella stessa soluzione aiuta in caso di allergie respiratorie. Tra le tantissime proprietà del limone c’è anche la determinante azione antitumorale su stomaco e intestino. Assunto insieme al miele combatte lo stress. Combatte la cellulite ed elimina eventuale ritenzione idrica. Tonifica la pelle, è utile contro acne e punti neri. Si può usare il suo olio essenziale come rimedio per piedi gonfi e gambe pesanti, per avere mani sempre morbide e unghie sempre resistenti. Ancora, aiuta a controllare denti brillanti e bianchi.

Per questo ed altre curiosità continuate a seguirci o venite a trovarci nel nostro punto vendita in P.zza IV Novembre, 3 Mesagne ( Brindisi).  Se non sapete dove trovarci cliccate su Google Maps.

Davide Daloisio

Precedente Risparmiare con il Succo di Frutta Successivo Hotel a Mesagne: La classifica dei migliori